AGISCI POSITIVO

AGISCI POSITIVO

2020-1-FR01-KA202-080008

La politica europea in materia di migrazione rimane una priorità chiave dell'agenda europea, che porta a un continuo sviluppo e aggiornamento di politiche e misure pertinenti al fine di garantire il successo dell'integrazione dei migranti nelle società ospitanti. Secondo ricerche e revisioni pertinenti, i fattori più importanti che possono portare a un'efficace integrazione dei migranti sono l'inclusione sociale, la cittadinanza attiva e l'inclusione nell'istruzione e nell'occupazione. Concentrandosi sul tema dell'inclusione nel mondo del lavoro, i dati forniti all'interno della pubblicazione EUROSTAT “Integrazione dei migranti, edizione 2017” mostrano che, nonostante un alto livello di istruzione, i migranti presentano tassi di disoccupazione e sovraqualificazione più elevati rispetto a quelli dei residenti nativi . Secondo la stessa pubblicazione, è stato riferito che gli ostacoli al lavoro specifici della migrazione come le sfide linguistiche e di comunicazione, la mancanza di riconoscimento delle credenziali straniere e dell'esperienza e le discriminazioni su base sociale e religiosa possono aver contribuito a questa situazione. Pertanto, la necessità di sostenere i migranti di seconda generazione per superare queste sfide e farsi strada nel mondo del lavoro è più che ovvia e imminente. In questa direzione, i partner di ACT POSITIVE, riconoscendo l'importanza della psicologia positiva, mirano a sviluppare un nuovo metodo innovativo di corsi di formazione che consentirà ai migranti disoccupati di seconda generazione non solo di adattarsi a eventi potenzialmente stressanti e di assimilarli con successo, ma anche di utilizzare questi potenziali fattori di stress come opportunità per una crescita positiva basata sull'identificazione e l'utilizzo di costrutti e processi chiave della psicologia positiva.